Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

Acconciature anni ‘60: il make-up adatto
Acconciature anni ‘60: il make-up adatto
Acconciature anni ‘60: il make-up adatto
Esperti

Acconciature anni ‘60: il make-up adatto

Condividi
Ogni decennio ha segnato una svolta nella moda, nello stile delle acconciature e anche nel make-up. Gli anni ‘60 non fanno eccezione.  Ci tornano in mente i capelli cotonati al massimo, la fascia per capelli, accessorio must di quegli anni, e anche l’inizio delle acconciature boyish.  Hai l’acconciatura, scopri ora il make-up adatto!
 
«La modella Twiggy è stata una delle prime a portare un’acconciatura boyish! Il suo fisico androgino che le è valso il soprannome di ‘fuscello’ e il suo taglio corto restano ancora oggi simbolo degli anni ‘60. Ciò che caratterizza il trucco di Twiggy sono le sue ciglia lunghe e folte». Per riprodurre il suo sguardo da bambola inizia dall’incarnato, che dovrà essere perfettamente omogeneo. Passa poi agli occhi. Applica un ombretto abbastanza chiaro sulla palpebra mobile, e disegna un tratto più scuro (ma nelle stesse tonalità) nella piega della palpebra. Prendi l’eyeliner, accessorio fondamentale per i make-up Sixties, e sottolinea con un tratto sottile la base delle ciglia, prolungandolo leggermente oltre la palpebra per un magnifico sguardo da cerbiatto. «Per dare l’impressione di avere ciglia foltissime dovrai disegnarle con il tuo eyeliner. Traccia dunque delle linee sottili sotto le ciglia inferiori». Per quanto riguarda le labbra, invece, usa la mano leggera: un semplice gloss sarà sufficiente.
 
Se preferisci uno sguardo da cerbiatto alla Bardot, icona delle acconciature ultra-cotonate, esistono due soluzioni. «Scegli un eyeliner nero oppure un ombretto nero visto che lo scopo è quello di realizzare uno sguardo profondo!» Usa l’eyeliner per delineare con un tratto la palpebra inferiore e quella superiore. Usa poi un pennello per sfumare il tratto. Prolungalo pure oltre le palpebre per sottolineare l’occhio da cerbiatto e abbonda pure con il mascara nero sia sopra che sotto. «Se non ti senti troppo sicura con un eyeliner tra le mani, anche l’ombretto rappresenta comunque una buona scelta. Applica un tratto di kajal nero all’interno della mucosa dell’occhio e utilizza l’ombretto nero per il resto». Applicalo con il pennello lungo le ciglia inferiori e superiori, sfumandolo leggermente.
 
Da sapere di più:

Expert
Jean Louis David

DAVIDE ROSSONI
Formatore a Brescia
Davide Rossoni - Formatore a Brescia - Esperto Jean Louis David
Scopri