Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

La banana rockabilly, per chi?
La banana rockabilly, per chi?
La banana rockabilly, per chi?
Stili & tendenze

La banana rockabilly, per chi?

Condividi
Per tanto tempo relegata al ruolo di «acconciatura da rocker», la banana rockabilly si offre oggi una nuova vita… sulla testa delle fashioniste! Un tocco per rendere  assolutamente femminile quest’acconciatura glam’rock. Focus su una delle acconciature simbolo del rientro dalle vacanze.
 
La banana rockabilly: per chi? Ben lontana dall’essere riservata soltanto agli appassionati di musica e stile rock, la banana si ritrova oggi in tutte le acconciature di chi ama le tendenze. Le appassionate dei look da pin’up o da silhouette girly possono puntare su quest’acconciatura per dare un tocco urbano e trendy ai propri look. Sarà meglio evitare la banana rockabilly soltanto sulle acconciature delle rocker per non forzare troppo il lato ribelle del look.
 
Come si realizza? Qualunque sia la lunghezza dei tuoi capelli, l’importante è non avere una frangia troppo corta. Questo infatti impedirebbe di creare il volume necessario per la banana.
 
Prendi una ciocca sul davanti della chioma. Decidi tu di che volume. Portala di lato e legala, giusto  il tempo di lavorare la parte posteriore della chioma in una coda di cavallo. Raccogli quindi tutta la chioma di dietro e portala in alto per realizzare una coda di cavallo alta. Lisciala con l’aiuto di una piastra per un effetto definito e glamour. Una volta realizzata la coda di cavallo, sciogli la ciocca sul davanti. Attorcigliala intorno a un dito, come intorno a un bigodino, mantenendo sempre il volume. Fissa quindi la banana con delle forcine senza mai appiattirla. Il suo volume permette di contrastare l’effetto liscio della coda di cavallo. Vaporizza la lacca su tutta l’acconciatura per garantire una buona tenuta.
 
© Sfilata Badgley Mischka Prêt-à-Porter, Autunno-Inverno 2013-2014© Jean Louis David
 
Da sapere di più: