Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

Come occuparsi del balayage
Come occuparsi del balayage
Esperti

Come occuparsi del balayage

Condividi
Da Jean Louis David preferiamo parlare di Contrast, un metodo che consiste nello schiarire alcune parti della chioma per creare un contrasto luminoso e personalizzato a seconda del taglio. Il vantaggio di questa tecnica? L’assenza di «effetto radici». Ció non significa, tuttavia, smettere di prendersene cura.
 
Anche se si tratta di una colorazione parziale, il balayage crea un effetto permanente. Devi quindi occupartene a casa e andare regolarmente dal tuo parrucchiere. «Un balayage richiede una seduta dal parrucchiere ogni 3 o 4 mesi, mentre una colorazione va ritoccata ogni mese. Quindi il balayage è molto meno vincolante». Contrariamente alla tinta classica, non è necessario ritoccare regolarmente le radici, poiché le ciocche si confondono in modo naturale nella chioma. «Se proprio non riesci ad aspettare possiamo proporti di fare un ritocco con una crema schiarente: una soluzione per resistere fino al prossimo appuntamento!».
 
A casa, prenditi cura dei colpi di sole come se fossero una colorazione. «Usa prodotti idratanti per nutrire in profondità i capelli schiariti. Alternali a trattamenti per capelli colorati, come shampoo e maschere, per mantenere più a lungo la tinta». D’altra parte è preferibile usare i trattamenti per capelli biondi invece di quelli per capelli colorati. In questo modo la tua chioma rimarrà a lungo luminosa, brillante ed intensamente nutrita.

Il nostro consiglio: Per riflessi ancora più chiari, vale a dire meno dorati e più tendenti al bianco, puoi usare ogni tanto uno shampoo per capelli bianchi o un trattamento ravvivante antigiallo. Questo tipo di prodotti elimina l’ efetto patinato dai capelli, che risulteranno più chiari e splendenti. Da fare una volta ogni 15 giorni.

© Jean Louis David
Da sapere di più: