Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

Ricerca unicamente i saloni con un Girly Style

Trova tutti i saloni per realizzare uno SPEED BRUSH, uno SPEED CURL o uno SPEED UP-DO

Fai la diagnosi per scoprire il tuo tipo di capelli
Fai la diagnosi per scoprire il tuo tipo di capelli
Fai la diagnosi per scoprire il tuo tipo di capelli
Cure capelli grassi

Qual è il tuo tipo di capelli?

Condividi

Mancanza di brillantezza, eccesso di sebo, punte secche. Per curare le lunghezze con un rituale di cura adeguato, la prima tappa è determinare il tipo di capello. Ecco tre criteri per una diagnosi express.

1. La quantità di sebo prodotto

Indispensabile per nutrire e proteggere la fibra capillare, il sebo non è prodotto nello stesso modo su tutte le teste.
I tuoi capelli sono normali se le ciocche sono leggere, brillanti e morbide anche due giorni dopo averle lavate. Sei fortunata: è segno che godono di ottima salute. Per preservarle, privilegia shampoo delicati e non esagerare con i trattamenti.
Hai i capelli grassi se le radici diventano subito grasse e le lunghezze mancano di tono. La soluzione? Diradare gli shampoo e applicare trattamenti purificanti.
I tuoi capelli sono secchi se sono spenti, disidratati e ruvidi al tatto. Le ciocche si annodano facilmente e spesso si spezzano quando le pettini. Hai le doppie punte. Di chi è la responsabilità? La mancanza di sebo, da compensare con maschere nutrienti.
Hai i capelli misti se le radici sono grasse mentre i capelli sono secchi dalle mezze lunghezze alle punte. Il sebo è prodotto in quantità sufficiente ma si accumula sulle radici invece di idratare l'intera fibra capillare. La mossa giusta? Purificare il cuoio capelluto con una maschera all'argilla verde e fare un impacco all'olio idratante sulle lunghezze.

Secondo criterio: il diametro del capello

Osserva un capello alla luce.

● È quasi trasparente e lo senti appena fra le dita: i tuoi capelli sono fini.
● Lo distingui chiaramente, ha la consistenza di un filo di cotone: rientri nella media.
● Lo percepisci bene e senti nettamente il suo spessore fra le dita: hai i capelli grossi.

Terzo criterio: il grado di ondulazione della fibra capillare

I tuoi capelli sono fini se sono dritti come spaghetti o leggermente ondulati. Sono invece mossi se le ciocche disegnano dei larghi ricci arrotondati. La tua chioma è a metà strada fra i due? Le tue lunghezze sono ondulate. Se i tuoi ricci, invece, sono molto stretti significa che hai i capelli ricci.

Buono a sapersi: il tipo di capelli può cambiare nel corso degli anni. Colorazioni, stanchezza, malattie, gravidanza, variazioni ormonali... le cause sono tante. Stai sempre attenta alla tua chioma.

Da sapere di più:
Oil Therapy
Oil Therapy
Rechercher uniquement les Bars à style

Trova tutti i saloni per realizzare uno SPEED BRUSH, uno SPEED CURL o uno SPEED UP-DO