Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

La bandana
La bandana
La bandana
Look & accessori

Hairstory: la bandana

Condividi

Ci ricorda Brigitte Bardot e tante altre star degli anni yéyés. E adesso, la bandana torna alla grande. Un accessorio che ha storia antica ma che si reinventa continuamente.

Che si porti all'altezza della fronte o alta sulla testa, la bandana non ha più solo una funzione di utilità per tirare indietro i capelli: in tessuto, elastica, intrecciata, con strass, ha il suo fascino. E si trasforma nel modo di adattarsi al look. Sarà questo il segreto del suo successo?

Nell'antichità, era già un cult. Usata dalle donne, ma anche dagli uomini, la bandana era fatta di foglie di alloro, o di oro per i ricchi. Insomma, può essere considerata l'ispirazione per l'invenzione del diadema.

La banadana versione diadema
La banadana versione diadema

Dopo tutto lo sfarzo del passato, poi la bandana si è fatta più discreta ma comunque preziosa. Nel Medioevo era interpretata da una treccia fine, talvolta doppia, nella quale era infilata una pietra o una perla che si posava come un gioiello al centro della fronte. Ma il successo della bandana ha il suo apice nel Rinascimento.

 Una versione più discreta
Una versione più discreta

Nella ricerca di una raffinatezza sempre maggiore, la bandana si è trasformata in un collier da portare sulla testa. Una tendenza che compare di nuovo nel XVIII secolo, quando la bandana va a impreziosire le pettinature più stravaganti sotto forma di una corona di fiori.

Una versione floreale
Una versione floreale

Ma è negli anni Trenta che la bandana diventa stravagante al massimo: si arricchisce di piume, perle e strass a oltranza. Portata sui capelli corti, si fissava sulla fronte per schiacciare i capelli in modo che aderissero alla testa. Era l'ideale per ballare il charleston tutta la notte, senza che un solo ciuffo potesse sfuggire e rovinare la pettinatura. A questo punto, allora, la bandana non era più considerata solo come un bijou ma l'accessorio principiale dell'outfit.

Piume e strass
Piume e strass
Arriviamo agli anni Sessanta, quando la bandana, larga e sobria era l'accessorio cult per le ragazze di buona famiglia e ricopriva la parte davanti dei capelli portandoli indietro come una fascia per mettere in risalto il viso. In tessuto elastico, sembrava mancare di fantasia, ma quando ha iniziato a portarla BB, è diventata un'icona. E poi, negli anni Settanta, la bandana si è trasformata ancora diventando un accessorio bohémien e androgino. Semplice, in tessuto o in filo intrecciato, sempre colorata, si trova sulla fronte. La novità: la lunghezza della bandana, che si legava dietro la testa e le due "code" cadevano lunghe tra i capelli come nei look dei nativi americani.
Stile anni Settanta
Stile anni Settanta
Nel XX secolo, la bandana ha scelto il suo status. Sotto forma di bijou o più semplice, diventa protagonista di diverse sfilate e si ricopre di metallo, pietre, strass, piume. Ma anche in gros grain, più semplice.
Sfilata Chanel 2016
Sfilata Chanel 2016
Da sapere di più: