Il tuo salone

TROVA UN SALONE

TROVA IL SALONE PIU' VICINO A CASA TUA

Geolocalizza la tua posizione

e visualizza i parrucchieri Jean Louis David vicino a casa tua

o

Ricerca unicamente i saloni con un Girly Style

Trova tutti i saloni per realizzare uno SPEED BRUSH, uno SPEED CURL o uno SPEED UP-DO

Gli accesssori di tendenza per i capelli
Gli accesssori di tendenza per i capelli
Gli accesssori di tendenza per i capelli
Look & accessori

HairStory: gli accessori senza tempo

Condividi

Bandane, fasce, pettinini, parrucche... Niente meglio di un accessorio scelto nel modo giusto per rendere più bello un hairstyle. E se fasce e bandane sono i must del momento, facciamo un flashback su tre accessori che hanno fatto la storia della coiffure.

Il pettinino, già culto nell'antichità

Il pettine è stato l'accessorio must have per diverse civiltà. Più che un fermaglio per i capelli, era considerato un amuleto. Ambasciatore di messaggi spirituali, simbolo di immortalità e anche amuleto d'amore... In osso, in legno, ma anche in avorio o in oro, il pettinino si è evoluto.

In Spagna veniva usato per sistemare lo chignon gonfio. E anche per fissare alla testa grossi fiori, per un look che ricorda Coachella, il Festival Hindi Rock che si tiene ogni anno in California (ed è anche un'idea per una pettinatura da sposa). In Egitto, si usava mettere un giglio tra i capelli per mostrare purezza. Oggi, il pettinino si rivela l'accessorio perfetto per tenere a posto le ciocche ribelli o sfoggiare uno stile bohemièn.

La parrucca, accessorio top del XVIII secolo

Da Cleopatra a Maria Antonietta, fino ad arrivare alla pop star Sia, hanno fatto della parrucca un signature style. Nell'antichità, i nobili egiziani la usavano per preteggersi dai colpi di sole e anche dai pidocchi (avevano l'abitudine di rasarsi la testa). Il must dell'epoca: le parrucche intrecciate o ricce.

Se il mood è stato lanciato da Luigi XIII, che perdeva i capelli, è stato il Re Sole a rendere la parrucca un vero accessorio di moda che ha aperto la porta a ogni follia in tema di hairstyle. E quella di Maria Antonietta ha dato il via alla pettinatura a "pouf" : veniva fissato un piccolo cuscino sotto i capelli (dopo è stato inventato lo chignon) per dare volume. E, a quel punto, gli stilisti del tempo si sono sbizzarriti, agghindando le parrucche con bijoux, fiori e ninnoli (si possono vedere anche su una pagina di Pinterest).

Per la verità, oggi noi osiamo la parrucca se gestita in modo soft: deve essere di capelli veri e raccolta in uno chignon durante il giorno. Poi, di sera, via libera alla fantasia.

Accessori per i capelli
Accessori per i capelli

La bandana, un forte trend negli anni Venti

1920, emancipazione femminile. I capelli si portano più corti: ne è un esempio il carré squadrato di Louise Brooks, oppure raccolti nello chignon Charleston. Senza dimenticare il taglio garçonne, nato proprio in quel periodo. E torna alla grande anche la bandana, già usata nell'antichità. Di perle, seta, piume, pizzo... Si porta sulla fronte o sopra la testa, come una fascia, per dare un twist nuovo a ogni pettinatura.

Arriviamo agli anni Sessanta, gli anni delle mitiche Brigitte Bardot et Catherine Deneuve: qui la bandana è rimasta, ma in versione meno appariscente.

Mentre BB lanciava la moda della fascia larga con i capelli bombati dietro la testa, la Donzella di Rochefort annodava la bandana per tenere in giù i capelli. Con gli anni Settanta, questo accessorio ha avuto un'altra evoluzione: abbandonato il classico, si è trasformato in versione hippy, intrecciato o a doppio filo.

Oggi, bandane, foulard e fasce sono di nuovo fashion: sono i bijoux per capelli che interpretano look look casual, rétro e bohemièn.

Da sapere di più:
Rechercher uniquement les Bars à style

Trova tutti i saloni per realizzare uno SPEED BRUSH, uno SPEED CURL o uno SPEED UP-DO